Visualizzazioni totali

lunedì 23 settembre 2013

Commovente richiesta di direzione di tesi via email

Cher Monsieur,
J'ai, durant cette année suivi le master recherche Lophiss (Logique Philosophie, Histoire et Sociologie des Sciences) à Paris VII – cohabilité E. N. S., Polytechnique -, avec messieurs X et Y. J'ai validé mon année et il ne me reste que la soutenance de mon mémoire de M2 en début septembre. Dans les modules formant le noyau de ma spécialité, j'ai eu de bonnes notes : 17 en introduction à la philosophie de la connaissance et 18 en philosophie des mathématiques. Mon mémoire de master (intitulé "L'être de l'événement. Conséquences de l'axiome d'anti-fondation d'Aczel sur les théories de l'être et de l'événement chez Alain Badiou", vous le trouverez ci-joint) sur les conséquences des nouvelles percées en théorie des ensembles (les travaux d'Aczel) sur la philosophie de Badiou, en particulier sur sa théorie de l'événement. Les hyper-ensembles d'Aczel pourraient réaliser un modèle de l'événement deleuzien en ceci qu'il est constitutif de l'être et ne se définit pas en tant que singularité subvertissant l'être ( ce qui est le cas dans la théorie de Badiou, l'événement étant transgression de l'axiome de fondation). J'ai obtenu mon diplôme avec mention bien.
Votre domaine de recherche me pousse à vous écrire aujourd’hui pour solliciter que vous soyez le directeur de thèse. En effet, le sujet que je souhaite traiter s'origine dans la thèse centrale de l'ontologie badiousienne, à savoir l'identité entre mathématiques (en particulier la théorie des ensembles) et l'ontologie (étude de l'être en tant qu'être).
La problématique en question s'articule autour de la question du multiple entre axiomatique et ontologie J'ai commencé la rédaction d'une "pré-thèse" (que vous trouverez ci-jointe, au sujet du multiple entre axiomatique et ontologie à travers les philosophies de Badiou et de Deleuze). En très peu de mots, j'ai cherché à tisser une conjonction de "vérité ontologique" avec "sens axiomatique", en me basant sur l'axiomatique standard de la théorie des ensembles, pierre angulaire de l'ontologie des multiples (développée par Badiou dans "L'être et l'événement"). Ces "noces" assureraient, à mon sens, l'élimination du "dialogue de sourds" entre les "systèmes" badiousien et deleuzien, ouvrant ainsi la voie à la conjuration de l'Un, latent d'une manière ou d'une autre dans les deux entreprises. Ainsi, mon but fondamental consiste à défaire toute subsomption sous une unité, en "court-circuitant" Badiou à Deleuze. La corrélation entre langage axiomatique rhizomatisé (l'impact de Deleuze) et univers ensembliste des multiplicités pures (Badiou) ruinerait la persistance de l'Un dans les deux entreprises en question.
Voilà en très peu de mots ce que je peux en dire. Vous trouverez ci-joint, en plus du projet en question, un résumé des axes fondamentaux qui régissent la démarche que j'ai suivi dans son élaboration. Je reste bien entendu à votre disposition pour toute information complémentaire sur le sujet, soit par mail, soit par téléphone.
Par ailleurs, je souhaiterais que vous m'orientiez vers d'éventuels canaux de financement de la thèse en question. Je ne vous cache pas l'importance d'un tel facteur, étant donné que je suis dans l'impossibilité -financière- de poursuivre trois années de doctorat en l'absence de moyens - même partiels - susceptibles d'assurer le bon déroulement des recherches que j'espère mener dans des conditions favorables.
En vous remerciant par avance de votre bienveillance et de votre patience à me lire, je vous prie d’agréer, cher Monsieur, l'expression de mes très distinguées salutations.

venerdì 6 settembre 2013

Leggendo "Organizing for the Anti-Capitalist Transition", di David Harvey

L'articolo di David Harvey "Organizing for the Anti-Capitalist Transition" si trova qui.

Espungo e commento questo paragrafo programmatico: "We urgently need an explicit revolutionary theory suited to our times. I propose a "co-revolutionary theory" derived from an understanding of Marx's account of how capitalism arose out of feudalism. Social change arises through the dialectical unfolding of relations between seven moments within the body politic of capitalism viewed as an ensemble or assemblage of activities and practices:

a) technological and organizational forms of production, exchange, and consumption

b) relations to nature

c) social relations between people

d) mental conceptions of the world, embracing knowledges and cultural understandings and beliefs

e) labor processes and production of specific goods, geographies, services, or affects

f) institutional, legal and governmental arrangements

g) the conduct of daily life that underpins social reproduction."


Cominciamo da d) "rappresentazioni mentali del mondo, relative alle conoscenze, alla cultura e alle credenze". Sembra urgente impadronirsi in prospettiva rivoluzionaria (o almeno violentemente riformista) di un'immagine corretta dei risultati delle neuroscienze. Se l'idealismo hegeliano ha fornito al marxismo la base per pensare la coscienza come autocoscienza, trasformando la dialettica servo-padrone in quella proletario-capitalista, ora quell'immagine risulta inadeguata, non solo rispetto alle narrazioni contemporanee - il che ci lascerebbe in un contesto relativistico, per cui se si parla di x bisogna considerare x come reale a prescindere dal suo fondamento materiale - ma anche da un punto di vista scientifico: la coscienza non può più essere compresa o almeno tematizzata senza fare ricorso al patrimonio delle conoscenze neuroscientifiche. La coscienza, il mentale in genere, oggi non può più trovare una definizione puramente nominale, anche se molta filosofia (continentale ma anche analitica) pensa ancora di potersi muovere in un recinto asettico, in disparte rispetto alle neuroscienze.
Ma per non buttare via il bambino con l'acqua sporca possiamo, e anzi dobbiamo, mantenere il nucleo razionale e motivazionale della dialettica, e cioè la necessaria opposizione tra individui appartenenti a classi sociali diverse, avviandoci però a una corretta ed efficace naturalizzazione del nostro pensiero politico rivoluzionario.
I neuroscienziati cognitivi (Lakoff), gli psicologi evoluzionisti (Tomasello), i biologi e gli etologi, parlano di attitudine genetica alla cooperazione (intuizione propria di alcuni teorici anarchici come Kropotkin, opposta all'erronea idea marxiana - e di un certo anarchismo - della natura umana come tabula rasa, quindi completamente plasmata dalla società).
Nessun rivoluzionario del XXI secolo, o semplicemente nessun sincero progressista può ignorare che l'animale uomo ha una struttura materiale, cognitiva e comportamentale a partire dalla quale soltanto è possibile pensare e realizzare l'azione politica.

La domanda è dunque la seguente: come intervenire politicamente in modo efficace, da sinistra?
Coloro che ritengono che l'unica risposta possibile a questa domanda sia l'accettazione del capitalismo, avrebbero naturalmente l'onere di dimostrare che il mercato, con le sue "leggi" mortifere ("onora il profitto" ha il triste corollario dello scarso valore, o nullo, della vita umana rispetto al profitto) si adatti alla struttura materialmente cognitiva dell'essere umano. Ma non possiamo aspettarci che chi esercita il dominio si senta costretto a fornire una simile dimostrazione. L'onere spetta dunque a noi anticapitalisti (comunisti e anarchici): come potremo produrre una nuova narrazione anticapitalista che abbia la possibilità di affermarsi nel proletariato mondiale? (I paesi occidentali devono ormai essere considerati una periferia estrema e residuale del movimento anticapitalista).

[to be permanently continued]

giovedì 5 settembre 2013

Intuizione, 3

Man mano che ti ci avvicini, immaginare la vecchiaia diventa facile.
Leggerai con crescente rapidità e stupore i capolavori mai letti in precedenza.

Intuizione, 2

La vita è bella.
Purtroppo finisce.

martedì 3 settembre 2013

Dimmi i tuoi tag e ti dirò chi sei

Deleuze (26) Vogue.it (23) nonviolenza (22) Facebook (17) NoTav (15) Wittgenstein (15) morte (15) Torino (14) politica (14) filosofia (13) bambini (12) Badiou (11) Derrida (11) moda (11) musica (11) Houellebecq (10) romanzo (10) sinistra (10) Heidegger (9) TAV (9) presenza mentale (9) Chomsky (8) PD (8) Roberto Casati (8) Senza violenza (8) anarchia (8) buddhismo (8) FB-philosophy (7) Marx (7) agostino (7) depressione (7) scuola (7) società dello spettacolo (7) Alfonso Maria Petrosino (6) Dan Sperber (6) Edoardo Acotto (6) Generative Theory of Tonal Music (6) Italia (6) Val di Susa (6) amore (6) cultura (6) padre (6) scrittura (6) vecchiaia (6) Gilda Policastro (5) Partito Pirata (5) anarchico (5) ansia (5) crisi (5) critica letteraria (5) culturalismo (5) diario (5) figlio (5) pacifismo (5) pensiero (5) scienze cognitive (5) violenza (5) Aldo Nove (4) Comédie zodiacale (4) Debord (4) Fabrizio Illuminati (4) Foucault (4) Gianluigi Ricuperati (4) Giulio Castagnoli (4) Grillo (4) Klossowski (4) Nanni Salio (4) Nietzsche (4) Parigi (4) Platone (4) Radiohead (4) Relevance Theory (4) Sole 24 Ore (4) Zizek (4) concentrazione (4) democrazia (4) infanzia (4) italiani (4) letteratura (4) libertà (4) liquidfeedback (4) mafia (4) marxismo (4) postmodernismo (4) rilevanza (4) rivoluzione (4) social network (4) ALBA (3) Alfabeta 2 (3) Artaud (3) Berlusconi (3) Carmelo Bene (3) Chiesa (3) Danilo Dolci (3) David Foster Wallace (3) Deleuze e Guattari (3) Fred Lerdahl (3) Gandhi (3) Gelmini (3) Hegel (3) Israel (3) Kant (3) Matrix (3) Narradiohead (3) Natale (3) Nottetempo (3) Palestine (3) Palestinians (3) Rete (3) Russell (3) Sergio Liberovici (3) asilo (3) capitalismo (3) capodanno (3) corsa (3) creatività (3) democrazia digitale (3) etica (3) filosofia continentale (3) grande Altro (3) individuo (3) industria dello spettacolo (3) linguaggio (3) mente (3) mente estesa (3) orrore (3) paura (3) psicoanalisi (3) relativismo (3) rock (3) scienza (3) stato (3) stupidità (3) terapia (3) università (3) 3 luglio 2011 (2) Anti-Edipo (2) Arab people (2) Arendt (2) Bergson (2) Blanchot (2) Capitini (2) Carnap (2) Chiomonte (2) Christian Raimo (2) Cristo (2) Cronopios (2) Enrico Manera (2) Fassino (2) Fichte (2) Francesco Piccolo (2) G8 (2) Gaza (2) Ghislieri (2) Gillo Dorfles (2) Giovanni Gentile (2) Giuseppe Genna (2) Gödel (2) Halloween (2) Ilda Curti (2) Io (2) Italo Calvino (2) Italo Nobile (2) Jacopo Valli (2) Jes Grew (2) Johan Galtung (2) Julian Assange (2) Kubrick (2) La carta e il territorio (2) Lacan (2) Luca Mercalli (2) Mallarmé (2) Maurizio Ferraris (2) MiTo (2) Pietro Salizzoni (2) Ray Jackendoff (2) Renzi (2) Ricoeur (2) Russel (2) Sein-zum-tode (2) Soggetto Politico Nuovo (2) Spinoza (2) St Vincent (2) Tiziano Scarpa (2) Toni Negri (2) Umberto Eco (2) Wikileaks (2) allegoria (2) amici (2) angoscia (2) bellezza (2) berlusconismo (2) blog (2) catastrofe (2) cattolicesimo (2) chiacchiera (2) cinema (2) classi sociali (2) cristianesimo (2) curiosità (2) decadenza (2) denaro (2) destra (2) digiuno (2) dottorato (2) epitaffio (2) fascismo (2) filosofia analitica (2) gay (2) genitori (2) idealismo (2) ignoranza (2) insegnamento (2) insulti (2) intellettuali (2) intelligenza artificiale (2) intervista (2) invidia (2) karma (2) lapide (2) leggere (2) lettoscrittura (2) liceo (2) lqfb (2) m5s (2) malattia (2) matematica (2) materialismo (2) nazismo (2) nonno (2) omosessualità (2) partecipazione politica (2) piccolo borghese (2) pop (2) possibilità (2) postmoderno (2) potere (2) psicoterapia (2) pubblico (2) rabbia (2) racconti (2) regime poliziesco (2) ricchezza (2) rizoma (2) scuola privata (2) sesso (2) situazionismo (2) società (2) sogni (2) sonetti (2) spam (2) stile di pensiero (2) storia (2) stupidaggini (2) tagli (2) televisione (2) traduzione (2) umanità (2) vandalismo (2) vendetta (2) vergogna (2) verità (2) vita (2) vuoto (2) zen (2) 'ndrangheta (1) 18 ore (1) 1950 (1) 1994 (1) 2012 (1) 26 gennaio 2012 (1) Achille Varzi (1) Addio alle armi (1) Adso da Melk (1) Agamben (1) Alberto Voltolini (1) Aldo G. Gargani (1) Alessandro Scanu (1) Alice nel paese delle meraviglie (1) Alleanza Lavoro Benicomuni Ambiente (1) Ambiente (1) Amy Winehouse (1) Andrea Frova (1) Andrea Inglese (1) Andreatta (1) Andreotti (1) Apocalisse (1) Aracoeli (1) Arafat (1) Ariete (1) Aristotele (1) Armando Carlini (1) Atene (1) Augé (1) Auschwitz (1) Austin (1) Babbitt (1) Bacone (1) Bafometto (1) Bakunin (1) Baldini Castoldi Dalai (1) Balthus (1) Balzac (1) Barabási (1) Barbara Hannigan (1) Barney (1) Barry Smith (1) Battiato (1) Baudrillard (1) Beckett (1) Belpoliti (1) Ben Ali (1) Bersani (1) Bifo (1) Billy Wilder (1) Black Keys (1) Boulez (1) Bra (1) Brad Meldhau (1) Brunetta (1) Bruno Besana (1) Buddha (1) Buddhacarita (1) Cacciari (1) Caporetto (1) Capricorno (1) Carla Bruni (1) Carmilla (1) Carola Barbero (1) Carpenter (1) Casati (1) Casini (1) Cecilia Bartoli (1) Che Guevara (1) Cherasco (1) Circolo dei Lettori (1) Citati (1) Civati (1) Clinton (1) Club di Roma (1) Codeluppi (1) Cognizione sociale (1) Conflitto (1) Continassa (1) Contro il colonialismo digitale (1) Cortellessa (1) Cortàzar (1) Craxi (1) Céline (1) D'Alema (1) Daft Punk (1) Dalai Lama (1) Dario Argento (1) David Byrne (1) David Lynch (1) De Gregori (1) De Lillo (1) Decostruzione (1) Dell'Utri (1) Descartes (1) Diego Di Caro (1) Dio (1) Divina Commedia (1) Don Milani (1) EMPG (1) Edgar Reitz (1) Edipo (1) Edoardo Massari (1) Ego (1) Einaudi (1) Ejzenstejn (1) Elsa Morante (1) Emma Marrone (1) Emmanuela Carbé (1) Engel (1) Erwin de Greef (1) Espettorazioni (1) Essere (1) Etichette (1) Europa (1) Eva Riccobono (1) Fake Empire (1) Falcone (1) Federico Giussani (1) Ferrari (1) Fiat (1) Fouacault (1) Francia (1) Franco Volpi (1) Frank Zappa (1) Freud (1) Fuori (1) GTTM (1) Gadda (1) Gasparri (1) Gattopardo (1) Gavagai (1) Genova (1) Genova 2001 (1) Gentile (1) Gianni Rodari (1) Ginevra Bompiani (1) Girolamo de Michele (1) Giulio Cesare (1) Giuseppe Caliceti (1) Glenn Gould (1) Gli Asini (1) Google (1) Gopnik (1) Gorbacev (1) Grasso (1) Grazia Honegger Fresco (1) Gregg Araki (1) Grice (1) Guattari (1) Guido Calogero (1) Gurdjeff (1) Guénon (1) Habermas (1) Halbwachs (1) Hans Magnus Enzensberger (1) Hans Werner Henze (1) Hemingway (1) Hessel (1) Hoffmann (1) Hollywood Party (1) Holocaust (1) Hubert Dreyfus (1) Hume (1) IED (1) IRCAM (1) Ichino (1) Il mio impero è nell'aria (1) Il nome della rosa (1) In Rainbows (1) Irada Pallanca (1) Irene (1) Israele (1) Italie (1) Jean-Luc Nancy (1) Jose Maria Escrivà de Balaguer (1) Jovanotti (1) Julio Cortázar (1) Kaboom (1) Ken Loach (1) Kierkegaard (1) Klossowsky (1) Kostas Axelos (1) Kouchner (1) Krishnamurti (1) L'Aquila (1) La possibilità di un'isola (1) Labont (1) Lady Gaga (1) Lampedusa (1) Laterza (1) Laura Berna (1) Le particelle elementari (1) Leibniz (1) Lello Voce (1) Leopardi (1) Ligeti (1) Lino Sturiale (1) Linus (1) Love this Giant (1) Luca Abbà (1) Luca Morena (1) Luigi Einaudi (1) Lévinas (1) Mambassa (1) Marchionne (1) Marettimo (1) Maria Finazzi (1) Maria Soledad Rosas (1) Mario Vargas Llosa (1) Mario Virano (1) Martin Luther King (1) Marzia Migliora (1) Massimo Zucchetti (1) Mattei (1) Matteo Basilé (1) Max Weber (1) Michael Jakcson (1) Michel Djerzinski (1) Michel Martone (1) Michel Thomas (1) Michele Curto (1) Michele Federico Sciacca (1) Mille Piani (1) Milner (1) Mio salmone domestico (1) Mirafiori (1) Missione impassibile (1) Moebius (1) Mondadori (1) Montanari (1) Monty Python (1) Movimento 5 stelle (1) Murakami (1) Murakamy (1) Münchhausen (1) Nagel (1) Natura (1) Nemo (1) Nicola Crocetti (1) Nicola Perullo (1) Nightmare before Christmas (1) Nirvana (1) Noam (1) Nolte (1) Non è l'inferno (1) Novecento (1) Odisseo (1) Offenbach (1) Olivia Wilde (1) Oltre il ponte (1) Opus Dei (1) Orfeo (1) Orwell (1) Osservatorio (1) Palermo (1) Palestina (1) Pallante (1) Panagulis (1) Paola Turci (1) Paranoid Android (1) Pasolini (1) Pasquale Barubiriza (1) PdR (1) Peanuts (1) Penelope (1) Pericle (1) Perino (1) Perniola (1) Perturbazione (1) Peter Sellers (1) Philip Seymour Hoffman (1) Philippe Ridet (1) Piattelli Palmarini (1) Piersandro Pallavicini (1) Pink Floyd (1) Pirani (1) Ponte sullo Stretto (1) Popper (1) Prima Guerra Mondiale (1) Prodi (1) Protezione Civile (1) Quenau (1) Quine (1) RSI (1) Ravi Shankar (1) Richler (1) Rifondazione (1) Rimbaud (1) Rimini (1) Rinaldo Locati (1) Rino Gaetano (1) Rodotà (1) Romanzo per signora (1) Roxane Mesquida (1) Ruby (1) SDC (1) Sacrificium (1) Sade (1) Salvatore Borsellino (1) San Remo (1) San Valentino (1) Santa Klaus (1) Sara Roy (1) Sarkozy (1) Satana (1) Scalfaro (1) Schoenberg (1) Scurati (1) Sereno Regis (1) Severino (1) Sex and the City (1) Shakespeare (1) Shoah (1) Sicilia (1) Signore (1) Sihem Bensedrine (1) Simbolico (1) Simone Weil (1) Socrate (1) Sofia Coppola (1) Somewhere (1) Sostenibilità (1) Spazio 1999 (1) Stalin (1) Stato assassino (1) Stefano Beniamino Vaselli (1) Stefano Disegni (1) Stefano Esposito (1) Stefano Sardo (1) Stevene Pinker (1) Strange Days (1) Straub (1) Susanna Schimperna (1) Taricone (1) Tatiana Carelli (1) Terzo Reich (1) The Human body Exibitions (1) The King of the limbs (1) The National (1) The day after (1) Tim Burton (1) Tommaso Ariemma (1) Tommaso Cerasuolo (1) Tonal Pitch Space (1) Topolino (1) Torino-Lyon (1) Toro (1) Totò (1) Tour Eiffel (1) Toussan (1) Tremonti (1) Tron (1) Tunisia (1) Turchia (1) Turi Vaccaro (1) USA (1) Ugo Mattei (1) Ugo Spirito (1) Ulisse (1) Unione Europea (1) Università delle scienze gastronomiche (1) Valeria (1) Valsusa (1) Vanessa Beecroft (1) Varzi (1) Vattimo (1) Velvet Underground (1) Vic Gamalero (1) Vittorio Bertola (1) Viviana (1) Vladimir D'Amora (1) WWF (1) Wagner (1) Walt Disney (1) Walter Veltroni (1) Webern (1) Weird Fishes (1) Wu Ming (1) acquario (1) adolescenza (1) albero (1) alienazione (1) alterità (1) analisi (1) analisi interminabile (1) analisi terminabile (1) anoressia (1) antropologia (1) appunti (1) aquilone (1) archivio (1) arresti (1) arte (1) ascolto (1) attuale (1) attualismo (1) autenticità (1) autobiografia (1) autoproduzione (1) avanguardia (1) babysitter (1) banalità (1) bellicosi (1) beni comuni (1) bias (1) biopolitica (1) books (1) bruttezza (1) brutto (1) burocrati (1) cadaveri (1) camorra (1) canone (1) carabiniere (1) carcere (1) carne (1) case edtrici (1) casta (1) castrati (1) cazzo (1) cervello (1) chat (1) chirurgia estetica (1) cibo (1) città (1) coglioni (1) cognitivismo (1) cognizione umana (1) collegio (1) compilation (1) compleanno (1) complessità (1) complotto (1) comportamentismo (1) composizione (1) compromesso (1) computer (1) comunicazione (1) concepts (1) concerto per il Bangladesh (1) condizione femminile (1) conflitto di classe (1) conoscenza (1) convegno (1) corpo (1) coscienza (1) cose (1) crescita (1) cunnilingus (1) decostruzionismo (1) decrescita (1) default (1) deportazione (1) desiderio (1) destino (1) dialogo (1) didattica (1) differenza (1) differenza di classe (1) digitale (1) dilemma del prigioniero (1) diritto (1) disperazione (1) dissidio (1) distrazione (1) dittatura (1) divenire (1) divorzio (1) dodecafonia (1) duello (1) ebrei (1) ecologia (1) economia (1) educare (1) educatrici (1) educazione (1) eleganza (1) elettrone (1) energia nucleare (1) energia solare (1) energie rinnovabili (1) entusiasmo (1) epidemiologia delle rappresentazioni (1) equivoco (1) esame di stato (1) esclamazioni (1) esperienza (1) esperimenti (1) estetica (1) estremismo (1) eternità (1) evidenze sperimentali (1) evoluzionismo (1) experience (1) fallimento (1) fallocentrismo (1) falsificazionismo (1) famas (1) fantascienza (1) felicità (1) femminismo (1) fenomenologia (1) festività (1) fidanzata (1) fiducia (1) film (1) filosofia francese (1) filosofia politica (1) fisica (1) fonti rinnovabili (1) formalizzazione (1) fotografia (1) fraternità (1) freedom (1) fuga dei cervelli (1) fuori corso (1) futuro (1) gastronomia (1) generazione x (1) genio (1) giapponesi (1) giocattoli (1) giornali (1) giovane poeta (1) giustizia (1) gruppo (1) guerra (1) guerra civile (1) guerra sociale (1) gusto (1) hubs (1) ideali (1) idiozia (1) il Grande Cocomero (1) il manifesto (1) illusory superiority (1) immagine corporea (1) impermanenza (1) in-sé (1) in-sé-per-sé (1) incipit (1) incompatibilità (1) incompletezza (1) indignati (1) inquinamento (1) insipienza (1) intellettuale (1) inter-essere (1) internet (1) interpretanti e trasformatori (1) interpretare (1) invecchiare (1) investimenti (1) ipermercati (1) ipocondria (1) isola di Pasqua (1) laurea (1) lavoro (1) lavoro manuale (1) lesbiche (1) libertà di informazione (1) libri (1) libro (1) limiti della crescita (1) litigio (1) logos (1) lucidità (1) macho (1) madre (1) maestro unico (1) male (1) mangiare (1) marxista (1) massa (1) mediazione (1) memoria (1) memorie (1) mental representations (1) mente tabula rasa (1) meraviglia (1) merci (1) messianismo (1) metafisica (1) metalinguaggio (1) microracconti (1) militanti (1) militarizzazione (1) minimum fax (1) mitologia (1) modelle (1) mondo (1) montagne (1) morale (1) morire (1) multiculturalismo (1) narcisismo (1) nativo (1) naturalizzazione (1) nazisti (1) neri (1) neuroscienze (1) neuroscienze cognitive (1) nevrosi (1) nevrosi ossessiva (1) noia (1) nome-del-padre (1) non-luoghi (1) nostos (1) novità (1) nucleare (1) nulla (1) nuovi media (1) omnicrazia (1) omofobia (1) ontologia (1) operai (1) orario (1) ozio (1) pace (1) palestinesi (1) paracadute (1) paranoia (1) parolacce (1) patria (1) paura di volare (1) pausa pranzo (1) pedagogia (1) per-altri (1) performativo (1) perle ai porci (1) persona (1) pertinenza (1) pesci rossi (1) pianto (1) pirates (1) pirati (1) pizzeria (1) poesia (1) pogrom (1) popolo (1) pornografia (1) post autoreferenziale (1) prassi (1) precari (1) prendisole (1) presenza femminile (1) prima persona (1) primarie (1) principio di precauzione (1) privato (1) produzione (1) professoressa (1) progetto (1) programmi scolastici (1) propositi (1) psicologia cognitiva (1) psicologia evoluzionistica (1) pubblicità (1) querela (1) raccomandazione (1) racconto (1) radio (1) razzismo (1) realtà (1) repressione (1) residenza universitari Verdi (1) revisionismo (1) ribellione (1) rientro (1) rifiuti nucleari (1) riforma (1) riformismo (1) risentimento (1) risse (1) ritorno (1) rivolta (1) rockstar (1) rom (1) roman italien (1) salvezza (1) sapere (1) scabbia (1) scale musicali (1) sceneggiatura (1) schema concettuale (1) scherzo (1) schianto (1) schifo (1) scienze naturali (1) scienze umane (1) sciopero (1) scorpione (1) scrittori (1) scrittura artificiale (1) scuola del sospetto (1) semiosi infinita (1) semplicità (1) senso (1) separazione (1) sex appeal dell'inorganico (1) sexy (1) sfiga (1) singolarità (1) sinti (1) sitar (1) soggetto (1) soggetto trascendentale (1) sogno (1) sopravvivenza (1) sosia (1) sottomissione (1) spie (1) spiritualismo (1) spoliazione (1) stampa (1) stanchezza (1) stile (1) streghe (1) studenti (1) stupore (1) style (1) sublime (1) suicidio (1) supttanamento (1) sushi (1) sviluppo (1) (1) tabula rasa (1) tasse (1) teatro (1) tecnica (1) tecno-scienza (1) tecnofobia (1) tempo (1) teorema (1) terrore (1) tonalità (1) tortura (1) tracce (1) traduzione radicale (1) traliccio (1) trasformare (1) trasparenza (1) twitteracconti (1) twitteratura (1) uforobot (1) uguaglianza (1) urbanistica (1) utenti (1) utopismo (1) vacanze (1) valore (1) valutazione (1) vanità (1) vegetarianismo (1) vino (1) violenza strutturale (1) virtuale (1) visualizzazioni (1) vittima (1) volontà di potenza (1) web (1) zombie (1)